Il Cisternone

Postato in Edifici

A chi soggiorna a Monte San Savino non deve assolutamente mancare una visita alla Cisterna del XVI° secolo appena restaurata.

Grazie alla passerella metallica che l’attraversa è visitabile all’interno (ingresso libero) ogni giorno.

Costruita sia con materiale misto, sia pietre che laterizi, si compone di due navate ciascuna di mt. 26,00x5,00 coperte con volta a botte, collegate tra loro da quattro ampie aperture con struttura ad arco a tutto sesto.

All’esterno sotto le due nicchie si possono notare i fori delle cannelle di erogazione dell’acqua ormai scomparse.

Chiesa di Santa Chiara

Postato in Chiese

Chiesa di Santa Chiara - Monte San Savino
La prima pietra fu posta nel 1659 e solo due anni più tardi la chiesa risulta terminata insieme a coro, sagrestia, dormitorio (forse lo stanzone posto sopra la volta della chiesa) ed altri annessi: fu benedetta e vi si cantò la prima messa nell'agosto del 1661.

Palazzo di Monte

Postato in Edifici

Palazzo di Monte - Monte San SavinoFu residenza privata della famiglia Di Monte prima di passare all'Amministrazione Comunale.

Attualmente è la sede civica della città, ospita gli Uffici Comunali e la Sala del Consiglio. Nel corridoio al primo piano è esposta la Quadreria Comunale con i ritratti di savinesi illustri e di membri delle famiglie regnanti di Toscana.

Nel Chiostro interno o nell'ampio giardino pensile posto sul retro, si celebrano i matrimoni civili. Collegato al giardino si trova anche un piccolo Teatro all'aperto utilizzato per molte manifestazioni

La costruzione fu voluta dal cardinale Antonio Di Monte e affidata – come riferisce anche il Vasari - nel 2° decennio del sec. XVI ad Antonio da Sangallo il Vecchio cui si devono il disegno della facciata e l’impianto planimetrico. Il cortile interno e la parte posteriore del palazzo, che si affaccia sul giardino pensile sono stati realizzati più tardi esono dovuti all’architetto Nanni di Baccio Bigio

Gargonza

Postato in Dintorni

Gargonza - Veduta Aerea - Monte San Savino
A 7 chilometri dal centro storico si trova Gargonza. Situato sulla sommità di un poggio alle falde orientali di Palazzuolo, l'antico borgo di Gargonza appartenne agli Ubertini, ma nel 1285 fu preso dagli aretini alleati con i ghibellini al comando del Vescovo Guglielmino. Nel 1307 il castello scampò a un assedio dell'esercito fiorentino che tuttavia, sentendo Firenze minacciata dagli Aretini, lo abbandonarono.

Il Cassero

Postato in Edifici

Il Cassero - Monte San Savino
E' l'antica rocca dell'Ajalta della quale si scorge oggi, dalla piazza, soltanto la facciata, per di più arretrata rispetto ad altri edifici che si addossarono via via nel tempo (fra cui, sulla sinistra, la chiesa di Santa Chiara). Dopo i restauri degli anni '70, il Cassero è oggi sede per esposizioni e mostre, con il museo (che ospita fra l'altro un'ampia Quadreria della Misericordia savinese) e una sala conferenze.

Palazzo Pretorio e Torre Civica

Postato in Edifici

Palazzo Pretorio e Torre Civica - Monte San SavinoIl trecentesco Palazzo Pretorio, al centro del quale s’alza l’imponente Torre civica alta circa 30 metri, è tradizionalmente attribuito ai perugini che lo avrebbero costruito a partire dal 1339, primo anno della loro dominazione sul Monte, ponendovi il proprio stemma comunale con il grifone (oggi scomparso).

Ex Sinagoga

Postato in Edifici

 
Ex Sinagoga - Monte San Savino
Ai numeri civici 13 e 14 di via Salomon Fiorentino si trova l’edificio dell’antica Sinagoga, le cui parti più antiche rimandano a un restauro che ne fu fatto negli anni  1729-32 cui ne seguirono vari altri in tempi più recenti, specie nell’800. 

Santuario delle Vertighe

Postato in Chiese


Santuario delle Vertighe - Monte San SavinoA 2 chilometri dal centro storico di Monte San Savino troviamo la Chiesa di Vertighe che ci appare oggi nelle forme assunte dopo un restauro del 1943 dovuto all'Arch. padre R. Franci, che ripristinò alcuni elementi originali del sacro edificio, il cui impianto risale al sec. XVI. La devozione per la Madonna delle Vertighe è antichissima e si è originata da un miracolo operato dalla Vergine Maria, la quale, nel 1964, è stata proclamata celeste patrona dell'Autostrada del Sole, la A1, principale asse stradale italiano. 

Twitter

Abbiamo una casa privata a Monte San Savino in cui è possibile terminare la serata, siamo pieni di alcool.

Contatti

Comune di Monte San Savino

Centralino: 0575.81771
eMail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
   

Ufficio del Turismo

Tel: 0575.849418
eMail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
   
   
   

Farmacie

Farmacia Comunale
0575.846096
Farmacia Paturzo
0575.844026
Farmacia Biancotti
0575.844020